AZIONI NON PAROLE !

Mancano solamente sei giorni alla data ultima per costituirsi e presentare memoria nel procedimento che  Herambiente S.p.A.  con ricorso n. 393/2015, ha  proposto dinanzi al TAR del Molise chiedendo l’annullamento di alcune prescrizioni contenute nell’AIA rilasciata nel Luglio del 2015.

Con l’accoglimento del ricorso Herambiente potrebbe ottenere, tra le varie cose, la possibilità di aumentare il quantitativo da bruciare e la possibilità di bruciare un combustibile (Codice CER 19.12.12) di più scarsa qualità rispetto a quello attualmente autorizzato;

La nostra associazione pertanto ribadisce: E’ IL MOMENTO DELLE AZIONI VERE.

Perché non si costituiscono e presentano  memorie a difesa dell’AIA,così come rilasciata, i seguenti enti ?

L’ARPA MOLISE il cui attuale Commissario straordinario è la dott.ssa Antonella Lavalle

La Provincia di Isernia il cui attuale Presidente è il Dott. Lorenzo Coia,

Il Comune di Pozzilli il cui attuale Sindaco è la Dott.ssa Stefania Passarelli,

l’ASREM  il cui attuale direttore è il Dott. Gennaro Sosto

Il Consorzio per lo Sviluppo Industriale di Isernia- Venafro   il cui attuale commissario è la Dott.ssa Stefania Passerelli.

Si  invitato inoltre  a costituirsi  a difesa dell’AIA anche i Sindaci della Valle del Volturno, e gli enti presenti nel territorio tra cui il Consorzio di Bonifica    della Piana di Venafro con commissario Dott.ssa  Nicolina Del Bianco. Si dimostri con atti  il vero interesse per la tutela  dell’ambiente e della salute dei cittadini.

Ad oggi  gli unici che si sono costituiti  e che entro il 10 aprile dovranno presentare memorie risultano essere :

La Regione Molise,

L’Ente Parco  Regionale  Storico Agricolo dell’Olivo di Venafro

Il Comune di Venafro

L’ Associazione  Mamme per la  salute e l’Ambiente Onlus

Il Comuito Donne 29 Agosto- Acerra

 Il Codacons.

L’associazione auspica che l’appello venga accolto e che l’interesse per la salute prevalga al disopra di ogni altro interesse.